Autore: Stefano Rizzo

Giornalista, docente universitario, romanziere, ha insegnato relazioni internazionali all’Università la Sapienza di Roma. Ha collaborato con svariate testate a stampa e online scrivendo prevalentemente di politica e istituzioni degli Stati Uniti. E’ autore di svariati volumi di politica internazionale: Ascesa e caduta del bushismo (Ediesse, 2006), La svolta americana (Ediesse, 2008), Teorie e pratiche delle relazioni internazionali (Nuova Cultura,2009), Le rivoluzioni della dignità (Ediesse, 2012), The Changing Faces of Populism (Feps, 2013). Ha pubblicato quattro volumi di narrativa; l’ultimo è Melencolia (Mincione, 2017)

Il presidente Biden passa ai fatti e il Congresso approva corposi investimenti per ricostruire le infrastrutture fatiscenti del paese: ponti, ferrovie, autostrade, rete veloce internet. Più difficile ottenere i fondi a sostegno dell’istruzione, la sanità, l’assistenza domiciliare ai malati e agli anziani, aumentando il salario minimo. Manca il consenso bipartisan…

Read More

Il presidente americano illustra una svolta epocale. Nella sua “dottrina” militare enunciata dalla Casa Bianca il 31 agosto, boccia vent’anni di strategia statunitense nel mondo. Da qui in poi: missioni per obbiettivi chiari e raggiungibili; interventi solo per interessi vitali e sicurezza degli Stati Uniti se minacciati; fine dell’illusione di…

Read More