Autore: Ugo Mattei

Dal 1997 insegna diritto civile all’Università di Torino, diritto internazionale e comparato all’Università della California. Avvocato cassazionista, è stato fra i redattori dei quesiti referendari sui beni comuni del giugno 2011 e per due volte ha patrocinato il referendum presso la Corte Costituzionale. Fra i titoli pubblicati, ricordiamo “Beni Comuni. Un Manifesto” (Laterza 2011) che ha raggiunto l’ottava edizione, “Il saccheggio”, con Laura Nader (Bruno Mondadori, 2010), “Contro riforme” (Einaudi, 2013), “Senza proprietà non c’è libertà. Falso!” (Laterza, 2014). È curatore generale della collana Common Core of European Private Law (Trento Project) alla Cambridge University Press, ed editore capo della rivista Global Jurist. Il suo volume sulla proprietà privata, pubblicato nel 2001 (seconda edizione Utet 2014), ha ricevuto il Premio Luigi Tartufari dell’Accademia Nazionale dei Lincei consegnatogli dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. È presidente di “Generazioni Future Rodotà”

La maggioranza dei nostri costituzionalisti minimizza la devastazione culturale generata dalla pandemia. Intransigente rispetto a ogni forzatura dell’ordine liberale costituito, come avrebbe reagito Stefano Rodotà di fronte all’emergenza Covid? Avrebbe portato alle sue conseguenze logiche la sua ben nota enfasi su quella parte dell’art. 32 della Costituzione che tutela la…

Read More

La pandemia ha mostrato che la politica può ancora imporsi sull’economia. 170 miliardi a deficit in un anno nel nostro paese. Blocco dei licenziamenti. Blocco degli sfratti. Interventi senza precedenti storici su diritti fondamentali di iniziativa economica, di proprietà, di mobilità. Questi interventi scuotono pilastri che il capitalismo borghese considera…

Read More

A causa del trumpismo, la Germania torna ad assumere tratti di egemonia che la presidenza Von der Leyen simboleggia, proprio mentre l’asse Atlantico si trova privo del suo accesso diretto e “legittimo” alla sala dei bottoni di Bruxelles, causa Brexit. In opposizione al “capitalismo renano”, il “capitalismo atlantico”, ristrutturato nei suoi…

Read More

Oggi sul tavolo bisogna mettere seriamente la partita dei beni comuni e del governo ecologico dell’economia, temi vitali ma entrambi incompatibili con la logica dell’eurosistema attuale. Non si può straparlare di Gretabonds e dedicarsi al greenwashing. Serve ridare sovranità alla politica sull’economia per governare la possibile Europa futura nell’interesse della società, non…

Read More

La lotta alla pandemia sta deportando la nostra vita sulla piattaforma online (Big Tech), la rinnovata e incrollabile fede nella scienza è interpretata e gestita da Big Pharma. Lo stato di eccezione dichiarato dall’Oms sul Covid 19 sta ristrutturando la “normalità” delle regole giuridiche nel pieno declino del costituzionalismo liberale. Da un’emergenza…

Read More