Autore: Alessandro Martelli

Ingegnere, PhD. Membro della Commissione istruttoria per l’Autorizzazione integrata ambientale del ministero della Transizione ecologica, collaudatore di edifici con sistemi antisismici, vicepresidente dell’«Expert Committee of Ismi» (Cina). Già direttore del Centro Enea di Bologna e docente in varie università italiane e 2 cinesi. Autore o coautore di oltre 2.200 articoli e di 5 libri (fra cui, «Proteggersi dal Terremoto: le Moderne Tecnologie e Metodologie e la Nuova Normativa Sismica», 21mo Secolo, Milano, 2005). Relatore in numerosi convegni nazionali ed internazionali. Presidente fondatore dell’associazione nazionale “Gruppo di Lavoro Isolamento Sismico” ed internazionali “Anti-Seismic Systems International Society” ed “International Seismic Safety Organization”.

Il 23 novembre 1980, un violento terremoto devastò l’Irpinia. La sua violenza, di magnitudo 6,9, fu amplificata dalla superficialità (l’ipocentro a “soli” dieci chilometri di profondità) e dalla sua durata: novanta interminabili secondi. Non si è mai saputo quante fossero state veramente le vittime: ufficialmente i morti furono circa tremila,…

Read More

In un Paese ad elevata attività sismica come il nostro, la messa in sicurezza degli edifici dovrebbe essere un’assoluta priorità. Soprattutto gli edifici scolastici possono scongiurare nuove tragedie come vent’anni fa a San Giuliano di Puglia in Molise: nel crollo della scuola primaria persero la vita 27 bambini e una loro maestra.…

Read More

Il 5 febbraio ricorre la data d’inizio dello sciame sismico denominato “Terremoto della Calabria Meridionale del 1783”, che ha costituito la peggior catastrofe naturale del XVIII Secolo in Italia. Lo scorso 2 febbraio è ricorso l’anniversario del “Terremoto della Candelora” del 1703: distrusse quasi completamente il capoluogo abruzzese; fu cinque…

Read More