Autore: Arturo Guastella

Giornalista dal 1971. Ha alternato la sua carriera di biochimico con quella della scrittura. Ha diretto per 14 anni “Videolevante”, una televisione pugliese. Ha tenuto corrispondenze dall’Italia e dall’estero per “Il Messaggero”, “Corriere della Sera”, “Quotidiano”, “La Gazzetta del Mezzogiorno” per la quale è editorialista. Con la casa editrice Scorpione, ha pubblicato “Fatti Così” e, con i Libri di Icaro, “Taranto - tra pistole e ciminiere, storia di una saga criminale”, scritto a due mani con il Procuratore Generale della Corte d’Assise di Taranto, Nicolangelo Ghizzardi. Per i “Quaderni” del Circolo Rosselli, ha pubblicato, con Vittorio Emiliani, Piergiovanni Guzzo e Roberto Conforti, “Dossier Archeologia” e, per il Touring club italiano, i “Musei del Sud”.

Ad Epidauro, l’“enkoimesis” (letteralmente incubazione) pare fosse una terapia particolarmente efficace, a sentire gli storici antichi. Il potere taumaturgico del Nume della Medicina è testimoniato dalle migliaia di ex voto e di epigrafi in loco e, perfino, dalla descrizione dei miracoli che vi si verificavano. Come quello di un ragazzino muto…

Leggi

Era, all’apparenza, una consorteria difficile da scalfire, quella del traffico internazionale dei reperti archeologici e delle opere d’arte, in quanto i guadagni erano stratosferici, per cui ognuno si coltivava il proprio orticello, senza pestare i piedi a nessuno dei “colleghi”. E, tuttavia, come nelle migliori famiglie, per qualche affare andato…

Leggi

Anziché “foriere di…”, spuntano “fioriere di” …conseguenze gravi. In un compito di diritto civile su danno biologico, danno morale e personalizzazione del danno, per un candidato «la personalizzazione non costituisce l’erezione (sic!) di opposti stili di vita, quindi anche del danno». In uno di diritto penale «la nostra stessa Costituzione…

Leggi

Per alcuni politici, ma anche per qualche uomo di governo, le Soprintendenze sarebbero abitate da “maniaci ossessivi compulsivi”, che si mettono di traverso alla realizzazione di qualunque progetto che farebbe dell’Italia, un paese finalmente moderno. Questi “maniaci”, malpagati e oberati di lavoro, sono riusciti a salvare il pezzo più pregiato…

Leggi

Spariti o quasi i simboli dei partiti, lo “scudo” democristiano dei Crociati, la “vecchia falce e martello” del Pci, il “garofano” dei socialisti, “l’edera” dei repubblicani, “la bandiera italiana” dei liberali, le iconografie elettorali si sono personalizzate, ma tutte, proprio tutte, fanno però sapere di essere saliti sul carro di…

Leggi