I grandi network internazionali stanno “coprendo” questa guerra in Ucraina con la solita sobrietà e competenza, senza il rischio di annoiare, affidandosi da un lato a inviati sul campo che sanno fare il loro mestiere e dall’altro, in studio, a giornalisti senior ed esperti veri di geopolitica e di strategie militari con le lenti dell’analisi...

Questo contenuto è riservato ai soli abbonati.

È inviato speciale del Tg1. Si occupa di Medio Oriente e Africa – dove ha vissuto a lungo − e, negli ultimi 25 anni, ha seguito per la Rai i più importanti conflitti e crisi internazionali in quelle regioni. Ha ricevuto diversi riconoscimenti nazionali e internazionali – dal Premio Ilaria Alpi al Premio Carlo Azeglio Ciampi “La schiena dritta” – e ha scritto due libri: “La guerra in diretta” (Pendragon, 2004) e “Cronache dal Fronte” (Castelvecchi 2019).