Autore: Giorgio  De Rossi

Già Dirigente coordinatore del ministero dell’Economia e delle finanze – Ragioneria generale dello Stato, con esperienza amministrativa/contabile nel comparto del Bilancio statale e della Contabilità pubblica nazionale. E’ stato Coordinatore dell’Ispettorato per i Rapporti finanziari con l’Unione europea. Esperto di nuovi modelli aziendali, è autore di numerosi saggi sull’Istituto delle Reti di Impresa. Iscritto al Registro dei Revisori legali presso il Mef e nell’Elenco degli “Innovation Manager” a cura del ministero dello Sviluppo economico. Giornalista

Ogni anno, secondo i dati forniti da Eurostat, più di settemila persone sono vittime nel territorio dell’Unione europea di traffici illeciti. Ed è molto probabilmente una cifra sottosmitata perché alcune fattispecie sfuggirebbero a questa casistica. Per contrastare questo fenomeno, che va dai matrimoni forzati e alle adozioni illegali fino al commercio di organi, una nuova Direttiva Ue…

Leggi

Dal 2025 potremmo disporre di una rete europea di stazioni di rifornimento per il trasporto su gomma, che garantirà “ricariche” regolari alle auto alimentate da combustibili alternativi: energia elettrica, prima di tutto, ma anche altre vetture ad energia verde. Il Parlamento e il Consiglio europeo hanno infatti approvato quest’estate il Regolamento…

Leggi

È da oltre un decennio che la produttività delle risorse è divenuta parte integrante dell’agenda di Bruxelles. L’Unione europea si è diretta decisamente verso un modello di “economia circolare” finalizzato a preservare quanto più a lungo possibile il valore dei prodotti e dei materiali, in modo da ridurre i rifiuti.…

Leggi

Un documento della Corte dei Conti europea suona come un monito per Bruxelles: le batterie per le auto elettriche, secondo lo stesso piano presentato dalla Commissione europea, sono – come peraltro appare ovvio – un punto strategico essenziale nella conversione a una mobilità più sostenibile. Ma la Commissione ha individuato…

Leggi