Autore: Gianni Silvestrini

Ha svolto attività di ricerca presso il Cnr e il Politecnico Milano, dove è responsabile del master “Ridef – reinventare l’energia”. È stato direttore generale del ministero dell’Ambiente e consigliere di Pierluigi Bersani al ministero delle Sviluppo economico. È direttore scientifico del Kyoto Club un’organizzazione non profit, creata nel febbraio del 1999, costituita da imprese, enti, associazioni e amministrazioni locali, impegnati nel raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni dei gas climalteranti. È anche direttore scientifico della rivista e del portale “QualEnergia” promossi da Legambiente e da Kyoto Club. È presidente di Exalto, una società impegnata nella transizione energetica in atto. Autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche e di cinque libri, fra cui “2 °C - Innovazioni radicali per vincere la sfida del clima e trasformare l’economia”, 2016, e “Le trappole del clima”, 2020, scritto insieme a GB Zorzoli, Edizioni Ambiente.

Nel nostro paese la situazione è curiosa. Non è il governo ad alzare gli obiettivi. Lo chiedono gli ambientalisti, e questo è scontato. Meno prevedibile è invece la proposta delle utilities italiane di puntare con incredibile decisione sulle rinnovabili: secondo “Elettricità Futura” membro di Confindustria, installando 60.000 MW verdi in tre…

Leggi

Gli aumenti del gas potrebbero durare fino al 2025. L’Europa cerca una strada comune per garantire livelli adeguati di stoccaggio del gas e un loro utilizzo più efficiente tra i vari paesi. Per la commissaria all’Energia di Bruxelles Kadri Simson «l’unica soluzione duratura alla nostra dipendenza dai combustibili fossili è…

Leggi

I piccoli impianti di energie rinnovabili favoriscono il controllo dal basso dei cittadini, riducono le autorizzazioni, eliminano sostanzialmente gli impatti paesaggistici. Ma non bastano a fronteggiare la crisi climatica e a sostituire le centrali a carbone e a gas. Accelerare sulle energie green obbliga tutti i paesi a scegliere strategie…

Leggi