Notte di San Lorenzo a Lampedusa. Il massacro continua

Notte di San Lorenzo del ’21 a Lampedusa: il massacro continua

LAMPEDUSA, 11.8.2021 (Francesco Piobbichi) — È da qui, da qui che capisci che sta finendo l’umanità. Non nel fuoco che brucia il Mediterraneo. Non nella sabbia che oscura il sole. Ma nel nero, nel nero di questo mare che nell’indifferenza uccide e cancella persone. Nella notte tra lunedì 9 e martedì 10 agosto sono stati recuperati i corpi di 29 persone annegate al largo delle coste situate tra le città di Mahdia e di Sfax, nel tentativo di emigrare irregolarmente verso le coste dell’Italia. Almeno 1.009 persone sono morte nella rotta del Mediterraneo centrale dall’inizio del 2021.

About Author

Disegnatore sociale, da anni lavora sul tema della frontiera cercando di raccontare storie attraverso i disegni. Inizia a disegnare come autodidatta a Lampedusa intrecciando il suo lavoro come operatore sociale legandolo al racconto disegnato di storie altrimenti dimenticate. Il lavoro in frontiera lo ha portato a misurarsi con la necessità di costruire una memoria viva in grado di segnare il presente depositandola come atto di accusa di fronte alla storia. In questo momento Francesco lavora con il progetto della Federazione delle chiese Evangeliche "Mediterranean Hope" nella Piana di Gioia Tauro. I suoi disegni sono raccolti in vari libri pubblicati dalla Claudiana Editrice.