Autore: Enzo Del Vecchio

Inviato Rai per 40 anni, prima per Radio Rai (“Tutto il calcio minuto per minuto”), poi per Tgr Puglia. Ha cominciato negli anni ’60 indagando sulla sabbia rubata di notte, su commissione di imprenditori edili, nel litorale adriatico tra Puglia e Molise. Collaboratore di “Paese Sera" e dell’“Espresso” si è occupato di “cattedrali nel deserto”, dagli ospedali mai completati ai villaggi turistici fantasma, dall’abusivismo edilizio, alla distruzione di aree verdi, alla corruzione nella pubblica amministrazione. Per la trasmissione “Ambiente Italia” ha curato i servizi sulle più importanti emergenze ambientali della Puglia, dall’Ilva a punta Perotti, dai fanghi ai rifiuti scaricati nell’alta Murgia, alle ecomafie. Ha curato la rubrica “Pugliesi nel mondo” dedicata alle comunità di emigrati sparsi nei 5 continenti. Un suo saggio di denuncia “Il San Paolo di Bari: l’ospedale negato” è stato premiato nel concorso nazionale di saggistica del Premio nazionale dei Trulli. Il suo documentario Rai su “Fiorello La Guardia” è stato premiato a New York dalla Casa italiana “Zerilli Marimò”, della New York University.

Per il numero uno dell’area protetta, Pasquale Pazienza, le associazioni ambientaliste garganiche sono “ambientaloidi” e Greta Thunberg una “modella bambina”. Chiusa l’Oasi di Lago Salso zona di sosta dei migratori, licenziata in tronco la direttrice Maria Villani “revocando” un decreto ministeriale. Alle viste un mega parcheggio nella Foresta Umbra, fra…

Read More