Nel nostro Paese il gas russo è stato sostituito parzialmente con circa 7 miliardi di metri cubi di Gnl provenienti da diverse parti del mondo. Ma gli impianti di rigassificazione presenti in Italia sono occupati fino al 2026. Ed è altrettanto evidente che i 7 miliardi di metri cubi destinati a riempire gli stock non troveranno i rigassificatori...

Questo contenuto è riservato ai soli abbonati.

È presidente di Confimpresa Euromed, amministratore delegato Confidi per l’impresa e direttore generale Cofidi Scrl. Imprenditore agrigentino, si batte da anni contro il rigassificatore di Porto Empedocle (sua città natale), che definisce un “progetto folle”, a pochi passi dalla Valle dei Templi, a ridosso della casa di Luigi Pirandello in contrada Kaos.