L’ONDATA ANOMALA di caldo che ha colpito tutta Europa fino alla penisola scandinava, con punte di più 6-6,5°C in Francia e temperature sui 30°C previste negli ultimi giorni di ottobre, si attenuerà nei primi di novembre (https://twitter.com/i/status/1583784273072775169). Belli i bagni al mare fuori stagione e felici bar, ristoranti e operatori turistici. Carpe diem! Preoccupante, non solo l’estensione ma anche la durata del fenomeno: il caldo anomalo, che si è cominciato a manifestare in molti Paesi il 22 ottobre, si protrarrà per 7-10 giorni. È un fenomeno che “viene da lontano”, cioè dal climate change ormai da tempo insediato nel nostro pianeta. E la Co2 opera in atmosfera per tempi — ahinoi — assai lunghi. — (m.s.) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giornale digitale di informazione e partecipazione attiva

-