«Ormai sono più di 900 morti» mi scrive F. mentre scorro le immagini di villaggi incendiati, elicotteri avvolti nel fumo e persone che scappano dalle bombe. «Ormai c’è la guerra» mi spiega. Sono passati tre mesi dal colpo di stato, eppure la normalità sembra lontanissima, con il paese bloccato dalla disobbedienza civile, i commerci interrotti,...

Questo contenuto è riservato ai soli abbonati.

È nata a Cagliari, cresce tra i libri, la danza e la ginnastica, nel cui mondo si affaccia sin da giovanissima. Nel 1992 entra a far parte della squadra nazionale di ginnastica ritmica e partecipa ai mondiali di Bruxelles, dove vince con la squadra una medaglia d’argento e una di bronzo. Per questi risultati riceve la medaglia d’argento al valore atletico del Coni. Successivamente fonda la Compagnia di Danza Contemporanea Varitmès, con la quale porta in scena numerosi spettacoli in Italia e in Europa, ospite di prestigiosi festival di danza e rassegne teatrali. Laureata in Giurisprudenza all’Università degli studi di Cagliari, consegue l’abilitazione all’esercizio della professione forense. Ha vissuto a Berlino, Leeds (Regno Unito) e attualmente risiede a Barcellona, dove si dedica alla scrittura.