Roma 1870, la notte che il Caffè del Giglio diventa il Caffè Cavour

Venti Settembre 1870, 150 anni fa: si apre la breccia di Porta Pia. Gli zuavi pontifici sono in rotta al “Caffè del Giglio”, divenuto subito dopo “Caffè Cavour”, centro operativo della nascente nazione, aperto giorno e notte. Confidando in un miracolo, la notte del 19 il Papa-Re Pio IX sale a ginocchioni per l’ultima volta i 28 gradini della ‘Scala Santa’: un atto di penitenza che non sbarra la strada ai Bersaglieri del generale Raffaele Cadorna. In giro non c’è più un cardinale neanche a pagarlo oro  Continua qui la lettura…
[da Pino Coscetta, Tre secoli nel Tridente, Solfanelli Editore, con un corsivo di Giorgio Manganelli su Angelo Giuseppe Carota, il bersagliere-simbolo di Porta Pia]

About Author

redazione

Giornale digitale di informazione e partecipazione attiva